Cronache dalla Foresta vol. 3

Ottobre 6, 2020

Ci siamo lasciati a inizio settembre con una gita del team di Essebie nei pressi di Malga Laghetto, alla scoperta di luoghi incantanti e incantevoli, seppur devastati dalla potenza della tempesta di Vaia. Oggi, finalmente, è arrivato il momento di svelarvi cosa sta succedendo, qual è il progetto a cui stiamo lavorando ormai da sei mesi. L’idea è nata dalla volontà di ripartire e di dare vita a qualcosa di nuovo, che poteva crescere grazie alle nostre cure e attenzioni. Da questi presupposti nasce la foresta di Essebie, un luogo in cui potersi sentire parte dell’ambiente e contributo fondamentale per il mondo che ci circonda e che viviamo tutti i giorni. A ripartire non dobbiamo essere solo noi, ma anche lo spazio naturale che è stato bloccato e deturpato da una forza impensabile. Nei prossimi mesi pianteremo diversi alberi, iniziando dai nostri, uno per ogni componente del team di Essebie, uno per ogni custode. In questo modo saremo consapevoli della nostra responsabilità verso quella piantina che, come noi, sta rinascendo in un mondo che le appare completamente nuovo.

Immersi nel verde incontaminato

La foresta di Essebie sorgerà proprio nei pressi della località Malga Laghetto, il luogo in cui solo poche settimane fa abbiamo posizionato una targa ricavata con legno degli alberi abbattuti dalla tempesta. Quella targa segna proprio l’ingresso al nostro bosco e definisce l’entrata di Essebie in un progetto che si integrerà sempre di più con i diversi aspetti e ambiti della nostra azienda.

Dopo aver seminato i nostri primi alberi coinvolgeremo nell’iniziativa anche i nostri clienti, che seppur indirettamente, avranno la possibilità di prendere parte al cambiamento. Regaleremo un gruppetto di alberi ad ognuno di loro, e avremo per loro la stessa cura che mettiamo nel realizzare progetti aziendali. Passo passo, come seguiamo le esigenze e le necessità dei nostri clienti, ascolteremo anche i bisogni dei nostri nuovi amici verdi e saremo pronti a rispondere con attenzione e amore. In questo modo ogni cliente avrà un piccolo spazio all’interno della nostra foresta, così come occupa un piccolo spazio nell’universo di Essebie.

All’interno della nostra foresta pianteremo specie eterogenee di piante: dall’abete al larice, dal faggio all’acero, passando per il sorbo e il pino silvestre. Lo sapevate che il pino silvestre riesce a crescere ovunque? Anche a pochi metri dal mare! Siamo sicuri che troverà terreno fertile per far crescere le sue radici anche nel nostro quartiere.
Alcune di queste specie sono nuove per la zona e verranno introdotte per la prima volta nell’ambiente.

Pianteremo i primi alberi tra pochi giorni e inizieremo anche un’operazione di monitoraggio delle nostre piccole piantine, nella speranza che possano crescere rigogliose e resistenti; un po’ come noi, che con il tempo ci siamo rimessi in piedi e stiamo trovando nuovi spunti e nuovi percorsi da inseguire. Percorsi che vi racconteremo e vi permetteremo di conoscere attraverso le nostre storie e il nostro blog.

Verso l’infinito e oltre