Cronache dalla Foresta vol. 2

Luglio 31, 2020

Ci siamo lasciati parlando di tazzine da caffè e con la promessa di continuare a sposare il cambiamento, in un’ottica di miglioramento continuo per noi e per l’ambiente in cui viviamo.
La nostra carica non si è esaurita con l’arrivo dell’estate, al contrario il caldo ci ha fatto venire qualche nuova idea. Avete presente quella brutta sensazione che, una volta finito di lavorare, ci assale non appena apriamo la portiera dell’auto che è stata tutto il giorno al sole? Ecco, non ci piaceva proprio. Così abbiamo pensato ad un modo agile per evitare questo momento critico della giornata e per portare un po’ di innovazione e pensiero green anche fuori dall’ufficio, cambiando anche le nostre abitudini.

Una pedalata verso il miglioramento

Cosa abbiamo combinato? Abbiamo acquistato delle fantastiche e-bike. Per ora sono Irene e Christian i coraggiosi che ogni mattina arrivano al lavoro in sella ai loro bolidi, ma anche Martina e Alessandro, che si ritrovano un bel po’ di chilometri da fare, hanno accettato la sfida, alternando la bicicletta all’uso della macchina.

niente più parcheggi a s

Da quando abbiamo ripreso la vita d’ufficio dopo la quarantena abbiamo collezionato un bel numero di km, risparmiato alquanti di litri di benzina e bruciato anche qualche caloria (la prova costume arriva anche per noi). Tutto vero e dimostrato dai dati che abbiamo raccolto fino ai primi di agosto e che potete trovare nell’infografica qui di seguito.

e-bike

Make or buy?

Pedalate a parte, negli ultimi tempi abbiamo avuto anche la possibilità di fare un bilancio sui benefici dati dalle novità introdotte nell’ultimo anno. Ormai avrete conosciuto Martina, la nostra sarta, ma dovete sapere che fa parte del team di Essebie solo dallo scorso agosto. Infatti, prima non avevamo una sartoria interna e questo comportava spostamenti con i mezzi, tempi incerti e tanti sforzi in più. Dopo averci pensato su, mettendo in atto la famosa logica “make or buy?” tipica dell’imprenditoria, abbiamo deciso di puntare sull’internalizzazione. Così abbiamo assunto Martina, sarta di professione che ad oggi lavora con due macchine da ricamo industriali e ci garantisce una pronta risposta ai clienti e una qualità più elevata per i nostri prodotti. Come dice Alessandro, CEO di Essebie: “Questo ennesimo sforzo aziendale di introdurre questo reparto fa capire la voglia di differenziarci dalla massa. Intercetteremo la fetta di mercato di chi vuole diversità e la vera qualità artigianale.”

la scelta dei colori: un momento critico

Qualità artigianale che Martina ci sta regalando giorno dopo giorno, aiutandoci a crescere e a valorizzare anche la parte di ricamo.

i dettagli che fanno la differenza

Ci siamo presi il rischio di fare degli errori e siamo stati ripagati con un team mozzafiato. Non vediamo l’ora di vedere come andranno i prossimi mesi e di svelarvi tante altre piccole novità che personalizzeranno la nostra estate.

Ora torniamo in sella alle nostre e-bike, pronti per una nuova avventura.